Xiaomi è l'azienda che vende il maggior numero di smartphone in Cina

Logo Xiaomi

Pochi mesi fa Huawei è riuscita a diventare l'azienda che ha venduto più telefoni cellulari in territorio cineseo. Un fatto davvero curioso e in cui spiccava un fatto: Xiaomi non è comparso nelle prime posizioni.

Ciò ha allertato alcuni analisti che hanno concluso che Huawei non gestiva dati aggiornati. E ora l'agenzia conferma quello che molti già sospettavano: Xiaomi è oggi il produttore con la maggiore quota di mercato in Cina.

Xiaomi è il più grande venditore nel territorio asiatico

xioami

Per questo, la società di consulenza ha creato una tabella in cui possiamo vedere la quota di mercato dei diversi produttori. Xiaomi è al primo posto con il 14.7% seguito da vicino da Apple che detiene una quota di mercato del 14.1%.

En terza posizione troviamo Huawei, che ottiene una quota di mercato più che degna del 14%, grazie anche al successo della sua gamma Honor, con il potente Honor 7 al timone. Già al quarto posto, e abbastanza fuori dai guai dalle prime tre posizioni, vediamo Samsung che rimane con una quota di mercato dell'8%.

Ottime notizie per Xiaomi che dimostra il buona salute dell'azienda. La verità è che quando si è diffusa la notizia che Huawei era il più grande produttore in Cina, molti sono rimasti sorpresi dal fatto che Xiaomi non fosse apparsa.

Il produttore cinese ha raggiunto lcostruirsi una reputazione dentro e fuori il proprio Paese grazie all'incredibile rapporto qualità prezzo dei propri smartphone. Abbiamo avuto l'opportunità di testare lo strano dispositivo del gigante cinese e le sensazioni non avrebbero potuto essere più positive.

Alcuni anni fa, i marchi telefonici cinesi erano associati a prodotti di scarsa qualità e di brevissima durata, ma ora le cose stanno cambiando. E Xiaomi è stato uno dei grandi precursori di questo cambiamento creando una serie di dispositivi, con la potente gamma Mi al timone, offrendo ai clienti un telefono cellulare potente, attraente e dal prezzo ragionevole.

E dobbiamo ricordarlo Le soluzioni Xiaomi al momento non sono ufficialmente disponibili in Europa E, se il produttore cinese decidesse finalmente di entrare nel Vecchio Continente, la sua quota di mercato potrebbe aumentare notevolmente, a patto che i suoi concorrenti non li schiaccino a denunce di violazione di brevetto.

Cosa ne pensi? Pensi che il primo posto durerà a lungo per Xiaomi?


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Un commento, lascia il tuo

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Actualidad Blog
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.

  1.   Ivan rodriguez suddetto

    C'era da aspettarsi che Xiaomi fosse il più grande in Cina, anche se è un peccato che Oneplus non appaia, ma penso che sia a causa del suo sistema di vendita.