La fretta di rendere Google Allo il "killer" di WhatsApp, Messenger e iMessage

Allo

Una delle maggiori lamentele su Google Allo è che non supporta i messaggi SMS. Molti da queste parti, almeno in Spagna, fanno la faccia di non capire nulla quando negli Stati Uniti questa mancanza viene apertamente criticata in un'app che si è concentrata, per prima cosa, sull'assistente vocale Google Assistant. Ma, se sappiamo che negli Stati Uniti i piani quello vengono offerti SMS illimitatiCi sono molti utenti dall'altra parte dello stagno che considerano vitale che la loro app di messaggistica preferita abbia il supporto per la ricezione e l'invio di questo tipo di messaggi. Ora quelle lamentele sono più comprensibili.

È stato anche criticato per non avere un client desktop o non essere in grado di installare su più di un dispositivo alla volta. La cosa divertente di tutte queste lamentele è che nessuna di queste funzionalità era presente nelle prime versioni delle nuove app come lo era Telegram; o che WhatsApp stesso ha lanciato quest'anno il client desktop dopo averne indossati alcuni. Ciò che è molto chiaro è questo c'è un desiderio per avere un'app di messaggistica che offre altre funzionalità, persino l'Assistente Google con il suo meraviglioso modo di condividere contenuti e ricevere suggerimenti dalla finestra di chat, e allo stesso tempo costringere tutti a passare da WhatsApp e iMessage ad Allo. Un po 'di pazienza per favore, Roma non è stata costruita in due giorni.

Messaggi SMS in Allo probabilmente a breve

Questa voce e opinione arriva con una nuova notizia oggi, in cui uno degli ingegneri e co-leader di Allo, Justin Uberti, si è preso un momento su Twitter per rispondere a un utente che era molto arrabbiato per la mancanza di supporto per i messaggi SMS.

È lo stesso Uberti, che ha risposto all'utente ricordandogli che nemmeno Facebook Messenger, quell'app quella usano molto per gli SMS, originariamente aveva messaggi SMS. Ricordiamo che nei primi giorni Messenger sembrava più uno zombi senza obiettivi e senza sapere dove stesse andando, fino a quando Facebook non ha inventato messaggi di chat separati dall'app mobile del social network in modo che tutti dovessero installarlo per poter comunicare con i propri amici e familiari. Molto tempo dopo, gli SMS sono arrivati ​​su Facebook Messenger.

Justin non conferma nemmeno che arriverà il supporto SMS, ma rivela una finestra di speranza che potrebbe significare che questi tipi di messaggi possono essere inviati e ricevuti; piace accadrà con molte altre caratteristichee altro ancora per un'app che non viene nemmeno lanciata da due giorni.

La corsa alla super app perfetta

L'aspetto di Allo non è molto noto, di sicuro, quando ha iniziato a schiudersi nella cucina dei ragazzi di Mountain View. Come Duo, si è concentrato su diversi punti, ma come uno di questi, l'Assistente Google, sembra enorme, l'ansia inizia a crescere in modo che possiamo usarlo come principale ogni giorno in modo da poter ricevere SMS, usarlo dal desktop o persino averlo sul tablet ed essere il "killer" di WhatsApp, iMessage e milioni di altri.

Allo

Sicuramente Google si è trovata in poco tempo con la necessità, originata da se stessa o dallo stato del mercato per questo tipo di app, di lanciare un'app con più funzionalità. Ma sappiamo tutti che un'applicazione ha bisogno dei suoi test alpha, beta e altri per poter essere lanciata correttamente. Se non lo fai, potresti essere condannato al fallimento totale, soprattutto se devi integrare tutte queste funzionalità in un breve periodo di tempo. E, come detto prima, Roma non è stata costruita in due giorni.

Allo è caratterizzato da a semplice app per chattare collegata al numero di telefono che può essere installato rapidamente da chiunque senza passare attraverso la configurazione dell'account, funziona in modo spettacolare e offre una distinzione unica che nessun'altra app di messaggistica ha: Assistente Google o cos'è un assistente vocale con cui puoi avere conversazioni naturali e che consente di condividere tutti i tipi di contenuti nelle chat uno a uno o tramite un gruppo. Di volta in volta, come si potrebbe dire.

Scarica l'APK di Allo

L'app non è stata trovata nello store. 🙁

Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

2 commenti, lascia il tuo

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

*

*

  1. Responsabile dei dati: Actualidad Blog
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.

  1.   Manuel Paolino suddetto

    Su Allo!

    1.    Erwin lopez suddetto

      Hahahaha ... È solo questione di tempo e un po 'di pazienza. L'app ha un bell'aspetto, ma è ancora verde!

bool (vero)