Recensione della fotocamera dell'Huawei P50 Pro, la nuova fascia alta dell'azienda [DxOMark Analysis]

Recensione della fotocamera Huawei P50 Pro

El Huawei P50 Pro Attualmente è il cellulare più avanzato del marchio, essendo anche uno dei più alti a livello di fotocamera, cosa che DxOMark ha già confermato in una delle sue analisi più recenti.

Ed è che il nuovo Huawei P50 Pro è dotato di un sistema fotografico posteriore invidiabile, in cui un sensore principale da 50 MP con apertura f / 1.8, un obiettivo periscopio da 64 MP con apertura f/3.5, un grandangolo da 8 MP con apertura f/2.2 e un ultimo sensore monocromatico da 40 MP con apertura f/1.6. La selfie camera, da parte sua, è da 13 MP e ha un'apertura f/2.4, ma di seguito analizzeremo solo il modulo fotografico posteriore e i risultati che è in grado di offrire in numerose condizioni.

Ecco quanto è buono Huawei P50 Pro a livello di fotocamera

Recensione della fotocamera Huawei P50 Pro

L'Huawei P50 Pro è stato incoronato nella classifica DxOMark come il cellulare con la migliore fotocamera del momento, superando così il potente Xiaomi Mi 11 Ultra, che è stato in cima alla classifica quasi da quando è uscito.

Ed è che la fotocamera di questo cellulare offre un'eccellente qualità delle immagini fisse in tutti gli scenari, essendo uno dei più affidabili per catturare momenti con un eccellente livello di dettaglio. Tanto che i risultati del nuovo Huawei P50 Pro nei test effettuati aprono uno spazio tra i migliori fino ad oggi in praticamente tutte le condizioni, secondo quanto ha valutato DxOMark sul proprio sito.

Una delle sezioni in cui spicca questo smartphone ad alte prestazioni è nella sezione zoom (zoom), con un voto non trascurabile di circa 107 punti, risultando quindi uno dei migliori in questo segmento, e tutto grazie alle acquisizioni che è in grado di ottenere con lo zoom ottico e ibrido di cui dispone. Con questo, si classifica sette punti sopra il precedente leader in questa categoria, lo Xiaomi Mi 10 Ultra. In questione, i risultati dell'immagine sia della fotocamera ultra-wide che del modulo teleobiettivo sono i migliori che DxOMark ha testato finora.

Qualcosa in cui Huawei P50 Pro non è stato il numero uno è nella sezione video, almeno non nella classifica DxOMark. In questo reparto, il telefono dell'azienda cinese è rimasto indietro di un punto rispetto allo Xiaomi Mi 11 Ultra, che fa splendidamente bene in questo segmento, essendo quindi il migliore in questa sottocategoria, cosa che è principalmente dovuta al fatto che presenta una migliore Bassa rumore e texture risultati e interpretazioni sia in condizioni di luce intensa che scarsa.

Foto del giorno Huawei P50 Pro

Foto del giorno Huawei P50 Pro | Fonte: DxOMark

Ancora, il P50 Pro è ancora molto eccellente nella registrazione video, catturando e visualizzando risultati invidiabili che solo una fascia alta può offrire. Naturalmente, un'unica area di critica sono gli artefatti video, dove sono stati osservati alcuni effetti indesiderati come vibrazioni, aliasing e quantizzazione del colore, tre problemi che si notano maggiormente di notte e condizioni di scarsa illuminazione.

Ora, non essendo più così critico, Huawei ha dimostrato ancora una volta quanto sia capace a livello fotografico con un cellulare, questa volta con il P50 Pro, la sua ultima ammiraglia. In questo modo, il produttore cinese lo ha posizionato come il punto di riferimento massimo e un telefono che gli altri devono battere in termini di foto e video, cosa per nulla facile.

foto

Modalità bokeh dell'Huawei P50 Pro

Fonte: DxOMark

Sulla base di ciò che DxOMark sottolinea nella loro recensione, il telefono ha prestazioni piuttosto buone al chiuso e scenari dove l'illuminazione non sempre è a favore di una buona foto. Ed è che in questa sezione è quasi sempre migliore della concorrenza, sia per l'acquisizione con la fotocamera in mano che con la fotocamera montata su un treppiede, che è quando ottiene i migliori risultati poiché il dispositivo è totalmente immobile. Certo, la gamma dinamica non è delle migliori, ma pareggia per il primo posto in classifica.

Un'altra cosa in cui si distingue positivamente anche l'Huawei P50 Pro è in l'interpretazione e la riproduzione del colore. Soprattutto nel caso del bilanciamento del bianco, questo è probabilmente strettamente correlato all'utilizzo del sensore multispettrale, che è il monocromatico da 40 MP. Allo stesso tempo, il sistema di messa a fuoco automatica generalmente si comporta molto bene in tutte le condizioni di illuminazione ea tutti i livelli di luce, con zero lag dell'otturatore e una buona messa a fuoco sull'obiettivo. In generale, l'autofocus del P50 Pro funziona molto bene, rispetto ad altri dispositivi in ​​classifica.

Fotocamera notturna dell'Huawei P50 Pro

Fonte: DxOMark

Le immagini catturate in modalità bokeh mostrano ottimo l'isolamento del soggetto e un discreto sfocato di campo. Ci sono pochissimi errori di stima della profondità attorno al soggetto in primo piano e anche i dettagli sono molto buoni, rendendo il P50 Pro il nuovo smartphone al top per il bokeh.

Huawei P50 Pro raggiunge un buon punteggio nella categoria notte, grazie a prestazioni eccezionali su tutti i subtest. Anche quando il flash non si attiva per i ritratti in modalità flash automatico, le immagini mostrano una buona esposizione e gamma dinamica. L'esposizione non è solo buona sul viso del soggetto, ma anche sullo sfondo. Quando scatta il flash (come nella foto sotto), il bilanciamento del bianco e le tonalità della pelle non sono così piacevoli come sull'Huawei Mate 40 Pro+, che è il miglior dispositivo nella categoria notturna.

Video

Il punteggio video complessivo di un dispositivo si basa sulle sue prestazioni e sui risultati che ottiene in una varietà di situazioni. L'Huawei P50 Pro ottiene un punteggio video di 116 nella tabella DxOMark, che riassume che sia per il giorno che per la notte, nonché in termini di messa a fuoco, vibrazioni e altre sezioni, è un'ottima opzione.

Tuttavia, sebbene sottolineiamo che è molto buono di notte, ha un notevole margine di miglioramento in questa sezione. Anche così, non c'è dubbio che l'Huawei P50 Pro sia un esempio di come l'azienda lavori bene in termini fotografici con i suoi cellulari ad alte prestazioni.


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Actualidad Blog
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.