Pokémon GO non avrà supporto su molti dispositivi mobili da ottobre

Pokémon Go

Niantic ha dato la bomba con il lancio di Pokémon GO, uno dei giochi che ha riportato i maggiori benefici, quasi 900 milioni di dollari nel 2019. In questo 2020 l'azienda annuncia che in sei mesi ha anche un profitto maggiore nei primi sei mesi, quindi è ancora importante quanto passato anno.

Solo pochi mesi fa la società ha confermato che smetterà di supportare i telefoni Android a 32 bit dal mese di agosto una notizia almeno negativa. Il prossimo aggiornamento di Pokémon GO richiederà un ulteriore passaggio, avendo Android 6.0 o una versione superiore se vuoi giocarci.

Il nuovo aggiornamento arriva ad ottobre

Pokémon GO ha battuto il record di download di giochi con 1.000 miliardo, diventando uno dei titoli di maggior successo sulle diverse piattaforme. Pokémon GO utilizza la realtà aumentata per giocare e ci farà spostare in luoghi diversi per individuare mostri di tutti i tipi.

Quindi se vuoi giocare a questo nuovo aggiornamento avrai bisogno di un telefono con un processore a 64 bit e almeno Android 6.0 o una versione superiore, la versione Android 5.0 Lollipop o precedente viene lasciata senza essere in grado di testarla. Ciò interesserà parecchi utenti in tutto il mondo, ma è una decisione presa e appesantita.

Pokémon Vai a giocare

Niantic vuole fare un salto, È sicuramente di qualità e vuole che quegli utenti abbiano un telefono che spreme la potenza grafica di un videogioco che è ancora popolare come lo era quando è uscito. Pokémon GO è una vera macchina per fare soldi e con questo aggiornamento promettono di migliorare quanto già visto, anche se non danno la minima idea di dove stiano andando gli scatti.

Pokémon GO vuole di più

Se sei un utente che dispone di un telefono con Android 5.0 o una versione inferiore e vuoi giocarci, dovresti iniziare a pensare di acquistare un telefono con un processore a 64 bit e Android nelle sue ultime versioni per godertelo appieno. Per scoprire se hai un telefono con chip a 64 bit, controlla questo con AnTuTu e CPU-Z.


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Actualidad Blog
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.