Ora puoi scaricare Google Allo dal Google Play Store

Allo

Per tre giorni abbiamo Google Allo grazie all'APK che è stato distribuito in modo da poter testare l'Assistente Google e le piccole virtù che questa app di messaggistica apprezza. Allo è molto più di quello che sembra e alcuni dei prodotti che Google presenterà il 4 ottobre mostreranno davvero la forza di questa app di messaggistica che ha un assistente virtuale nelle viscere che è qualcosa di speciale in sé.

Oggi puoi scaricare dal Google Play Store a Google Allo. In questo modo puoi iniziare a informa i tuoi amici di questa app di messaggistica di Google che ha l'Assistente Google come asse centrale. Questa è in grado di venirvi in ​​aiuto nelle conversazioni che avete con gli amici per trovare un video, condividere una mappa per l'itinerario di un viaggio o cercare una ricetta per un piatto da cucinare. Puoi passare da questo post per imparare a utilizzare l'Assistente Google.

Assistente Google vessere il motore di Allo e molti altri servizi che saranno collegati ad Android. Allo stesso modo, Google Home avrà questo assistente virtuale da integrare nel soggiorno di casa tua e così sarà presentato il 4 ottobre.

L'assistente ha anche la sua finestra di conversazione dove puoi lancia altri tipi di comandi come impostare una sveglia o un promemoria. Sarai in grado di conoscerlo e dare i mi piace se osservi che tutti gli ordini che gli dai, riesce con successo a trovare quello che stavi cercando. In questo modo imparerà di più su di te.

Allo

Google Allo è l'app di chat che è collegato al tuo numero di telefono e che ha alcune virtù notevoli come la chat in incognito o il ridimensionamento di emoticon o testo per evidenziare un messaggio. Manca il supporto SMS, un client desktop o la possibilità di installarlo su dispositivi diversi; caratteristiche che saranno presto disponibili secondo ha dichiarato ieri uno dei suoi ingegneri.

Ora puoi andare a scaricalo di seguito e non dimenticare di passare rapida analisi video rilasciata due giorni fa.

L'app non è stata trovata nello store. 🙁

Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Un commento, lascia il tuo

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Actualidad Blog
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.

  1.   Chronicleweb suddetto

    Il problema con Google Allo è lo stesso di sempre, come con i social network è arrivato in ritardo e non è abbastanza popolare da sostituire WhatsApp perché alla fine ciò che l'utente cerca è la funzionalità di comunicazione ... e WhatsApp già soddisfa e ha la base di utenti.