Le cinque nuove funzionalità più importanti di Android N

Android N

Ogni volta Google annuncia una nuova versione di Android oppure viene lanciata un'anteprima come quella che è successo oggi, ci arriva una valanga di informazioni difficile da affrontare per stabilire quali sono i maggiori vantaggi, che saranno importanti per i prossimi mesi o se qualcosa è stato dimenticato in cantiere, no per citare alcune incongruenze o errori nella prima anteprima.

Android N è quasi arrivatosoprattutto per i fortunati possessori di un dispositivo Nexus compatibile, e per questo motivo commenteremo le nuove funzionalità più importanti di questa versione principale e che possiamo raggruppare in cinque: modalità notturna, impostazioni rapide, multi-finestra, nuova interfaccia utente e impostazioni di risparmio dati. Potremmo includere il sistema Doze nella sua grande novità, il che significa che sarà sempre disponibile anche quando lo portiamo nella tasca dei pantaloni al terminale, ma questa meravigliosa opzione è arrivata in 6.0.

Modalità notturna

Esistono diverse app che ci aiutano ridurre la potenza della luminosità dello schermo anche quando lo abbiamo al minimo, ed è per questo che Google ha finalmente deciso di lanciare una funzionalità che permette all'utente di entrare in una speciale modalità notturna ad una certa ora del pomeriggio.

Modalità notturna

La modalità notturna deve essere attivato premendo a lungo sulle impostazioni rapide, si va in fondo alle impostazioni di sistema per fare clic sulla sveglia. Cerchiamo colore e aspetto e troviamo la modalità notturna desiderata.

La sua funzionalità è basata su il telefono attiverà questa modalità automaticamente quando il sole tramonta all'orizzonte nella posizione corrente. Le impostazioni che abbiamo a disposizione sono la luminosità, la tonalità di colore del filtro applicato e se si desidera utilizzare il tema scuro per Android. Soprattutto, puoi utilizzare queste tre funzionalità per combinarle e personalizzarle come desideri, come tema scuro, nessun filtro e bassa luminosità. Troverai tu stesso l'opzione migliore che si adatta alle tue esigenze.

Impostazioni rapide

La grande novità di Android N è che quando la barra delle notifiche viene espansa, apparirà una singola riga con le icone di connessione che abbiamo nel pannello delle rapide. Questo ci permette di accedere all'attivazione del GPS o della modalità aereo senza dover andare direttamente al pannello delle impostazioni rapide dove abbiamo il resto.

Impostazioni rapide

Per impostazione predefinita, vengono visualizzati il ​​Wi-Fi, i dati mobili, la batteria, la modalità non disturbare e le connessioni della luce del flash. Possono essere facilmente attivabile con una semplice pressione, anche se per la batteria e non disturbare apparirà una nuova interfaccia. Tutte queste icone permettono che, mediante una pressione prolungata, ci portino all'apposito menù nelle impostazioni.

Se già scorriamo verso il basso fino al pannello delle impostazioni rapide, qui troviamo i diversi con icone più grandi, marchi e la nuova interfaccia per pagine. L'opzione per aprire le diverse connessioni per Wi-Fi e Bluetooth scompare, così che, con a una semplice pressione aprirà l'elenco delle connessioni sullo stesso pannello.

La nuova modalità di modifica ha preso parte al lavoro di Google in questo pannello e accessibile dal pulsante di modifica. Quando lo premi, accederai a una nuova interfaccia che ti consente di aggiungere e rimuovere impostazioni rapide in modo molto semplice.

Multischermo

Android N

Gli sviluppatori qui avranno del lavoro che dovranno consentire la tua app funziona con la modalità schermo diviso. Ciò consente di modificare le dimensioni di ogni schermata e gli sviluppatori possono scegliere le dimensioni minime in modo che il design sia coerente.

Una delle ottime opzioni per il multi-finestra deriva dall'opzione della modalità Picture-in-Picture, che è di per sé una funzionalità separata. Fondamentalmente consente a l'app in modalità finestra può "fluttuare" al telefono. Qualcosa di simile a quello che abbiamo su YouTube quando riduciamo a icona il video e ne cerchiamo altri.

Rinnovo nelle impostazioni di sistema

Data Saver

Di questo rinnovamento abbiamo già parlato quasi sette giorni fa. Una delle sue più grandi novità è il inserimento di una barra superiore dove possiamo cambiare la modalità "non disturbare" in modo molto veloce.

Nell'aspetto visivo che hanno divisori individuali mancanti passare solo a quelle che separano ogni sezione. Qualcosa di simile a quello che abbiamo visto nel pannello delle notifiche che ha lo stesso stile. Puoi accedere ai suoi dettagli da qui.

Un'altra delle sue novità è il pannello di navigazione laterale per passare a un'altra impostazione quando siamo all'interno di alcuni sottomenu. Dovremo vedere i feedback che Google raccoglie dalla prima anteprima di Android N per sapere se alcune di queste novità continueranno con noi quando arriverà la finale.

Data Saver

Data Saver

Questa è un'altra delle più grandi novità di Android N e arriva con l'obiettivo che il nostro smartphone utilizza meno dati. Google pensa che attiverai questa opzione quando sarai alla fine del mese e la quota dei dati del tuo piano è già a terra, o anche, quando sei sotto un consumo di dati dal pagamento anticipato.

Oltre a bloccare l'utilizzo dei dati in background, Data Saver ti informerà quali app utilizzano meno dati anche quando è attivo, puoi aggiungere un elenco di app di cui desideri utilizzare i dati in background. Una nuova funzionalità che dobbiamo vedere in funzione per vedere il suo impatto sul piano dati mensile che abbiamo.


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Actualidad Blog
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.