Huawei è ora disapprovata in Polonia e la Cina difende l'azienda

logo huawei

Il governo cinese ha esortato i paesi che attualmente vedono Huawei come una minaccia alla sicurezza a porre fine al "Fabbricazioni" contro la compagnia cinese.

L'avvertimento è arrivato dopo che un funzionario polacco ha annunciato che il suo paese potrebbe limitare l'uso dei prodotti Huawei da parte di enti pubblici dopo il arresto di un dipendente Huawei in Polonia per denuncia di spionaggio.

Huawei è stata sottoposta a un serio esame alcuni paesi. Il più importante è stato diretto negli Stati Uniti, che avevano già approvato un disegno di legge vieta l'uso di apparecchiature Huawei da parte di agenzie governative.

logo huawei

Si dice che il governo degli Stati Uniti stia pianificando di firmare un ordine esecutivo che vieterà alle società statunitensi di utilizzare le apparecchiature Huawei. Perciò, il recente caso in Polonia ha danneggiato l'immagine malconcia di Huawei. Questo è accaduto in concomitanza con recente dichiarazione del fondatore di Huawei, in cui difende il marchio.

L'accusa è quella il governo cinese potrebbe utilizzare l'attrezzatura di Huawei per lo spionaggio. Ma Huawei ha ripetutamente negato la possibilità che ciò accada. A seguito dell'evento, di cui non sono stati rivelati ulteriori dettagli, la società si è affrettata a licenziare Wang Weijing, il dipendente arrestato in Polonia, dicendo chiaramente che le sue presunte azioni non erano legate alla società.

L'arresto ha provocato una risposta da parte di Karol Okonski, un funzionario della sicurezza informatica del governo polacco. Lo ha accennato Cambiamenti politici "bruschi" nei confronti di Huawei non sono stati giustificati dopo gli arresti, ma che l'uso dei prodotti dell'azienda da parte di enti statali potrebbe essere rivisto. La portavoce del ministero degli Esteri cinese Hua Chunying ha risposto alle osservazioni in un briefing regolare a Pechino, dicendo quanto segue:

Alcune persone cercano di utilizzare accuse infondate di minacce alla sicurezza per "sopprimere e limitare lo sviluppo di società tecnologiche cinesi all'estero [...] Esortiamo le parti interessate a porre fine alla produzione priva di fondamento e alle restrizioni irragionevoli su Huawei e altri. Società cinesi e creare un ambiente giusto, buono ed equo per gli investimenti reciproci e la normale cooperazione delle aziende da entrambe le parti […] L'uso di ragioni di sicurezza per esagerare, ostacolare o limitare la normale cooperazione tra le aziende, alla fine, danneggerà solo i tuoi interessi.

Da allora lo ha chiarito un portavoce dei servizi di sicurezza polacchi le accuse contro Wang Weijing riguardavano azioni individuali e non erano direttamente collegati a Huawei. Tuttavia, il ministro degli affari interni della Polonia Joachim Brudzinski ha invitato l'Unione europea e la NATO a elaborare una posizione congiunta sull'opportunità di escludere Huawei dai loro mercati.

(Via)


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

*

*

  1. Responsabile dei dati: Actualidad Blog
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.