CM 12.1 con Lollipop per Galaxy Nexus

Miniatura video per il video di YouTube Conosciamo già il Samsung Galaxy Nexus (noto anche come Nexus Prime)

Google insieme a Samsung ha rilasciato nel 2011 uno dei migliori Nexus nella storia degli smartphone Google. Questo dispositivo innovativo sul mercato, essendo uno dei primi terminali che non aveva pulsanti fisici sullo schermo ma tutto aveva pulsanti a sfioramento ed è stato il primo cellulare con Android Ice Cream Sandwich, il primo Android che ha dato una modifica di design al suo era all'inizio.

Inoltre, il successo del Galaxy Nexus è stato così grande che è stato uno smartphone più venduto ai suoi tempi. Fino ad ora, tra cui includo me stesso, gli utenti hanno apprezzato gli ultimi aggiornamenti del sistema operativo Google, ma purtroppo i ragazzi di Mountain View hanno deciso di non dare più supporto a questo terminale, quindi Android 5.1 Lollipop non sarebbe mai arrivato.

Tuttavia, la comunità degli sviluppatori è molto ampia e hanno un affetto speciale per il Galaxy Nexus, motivo per cui grazie al gruppo di sviluppatori CyanogenMod, gli utenti che hanno ancora un Galaxy Nexus potranno godere di una ROM con Android 5.1 Lollipop.

Android 5.1 Lollipop per Galaxy Nexus

Lecca-lecca

La ROM in versione notturna è una versione per il modello GSM del noto smartphone, quindi gli utenti che possiedono la versione Verizon dovranno attendere che CyanogenMod adotti la ROM. La versione Verizon è stata venduta in America, quindi la maggior parte dei consumatori che ci leggono ha sicuramente la versione GSM.

La La ROM pesa circa 248 MB, quindi è sempre meglio scaricare il file contenente la ROM con Wi-Fi. Per installarlo, devi solo seguire gli stessi passaggi dell'installazione di qualsiasi altra ROM, scaricare e installare il file versione corrispondente a CM 12.1 di GAPPS di Google, per usufruire dei servizi Google e del Play Store. Indipendentemente dal fatto che tu sia un esperto di smartphone lampeggianti o meno, c'è da dire che le versioni Nightly di una ROM non sono considerate versioni stabili, quindi il terminale potrebbe non funzionare perfettamente.

A tutto questo bisogna aggiungere che il suo hardware ha 5 anni, quindi è normale che quando si installa una versione di Android che richiede più risorse così come il caricamento delle diverse applicazioni non sia il massimo e vediamo qualche altro lag tra transizioni dell'applicazione. In ogni caso, grazie agli sviluppatori, il Galaxy Nexus torna in vita e come si dice: "Il vecchio non muore mai".

 

 


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Actualidad Blog
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.