Android 5.1 migliora le prestazioni del Nexus 6

Nexus 6 posteriore.

Come già sapevamo, Android 5.1 avrebbe apportato molti miglioramenti e risolto quei bug emersi con la sua vecchia versione. Gli utenti che possiedono un Nexus 6 possono essere fortunati poiché grazie all'ultimo aggiornamento del sistema operativo Android rilasciato questa settimana, l'ammiraglia di Google migliorerà le prestazioni del terminale.

Se con Android 5.0 Lollipop, i dispositivi hanno ottenuto miglioramenti visivi grazie alle animazioni più fluide. Queste animazioni danno al sistema poche frazioni di secondo per aprire un'applicazione, con il nuovo aggiornamento migliorano le prestazioni del dispositivo per renderlo molto più fluido e avere una migliore esperienza utente e la sesta generazione della gamma Nexus è uno dei grandi beneficiari.

Molte volte troviamo dispositivi con hardware molto potente, ma comunque non è la chiave per una migliore esperienza utente. Nexus 6 ha un ottimo hardware, ma comunque la sua esperienza utente con Android Lollipop lasciava a desiderare considerando tutti i macchinari del dispositivo. Google lo sapeva ed è per questo che questa settimana ha lanciato un nuovo aggiornamento al suo sistema operativo, Android 5.1 Lollipop that corregge i bug delle versioni precedenti e apporta diversi miglioramenti.

La notizia è stata data da un famoso sviluppatore mentre osservava il kernel del nuovo aggiornamento. In esso hai trovato alcuni punti che si riferiscono specificamente ai miglioramenti delle prestazioni che il team di sviluppo di Android ha apportato appositamente per il Nexus 6. Senza andare troppo lontano, Android 5.0 ha attivato i core del processore quando necessario, mantenendo gli altri fermi, tuttavia con Android 5.1 la cosa cambia e attiva i quattro core, offrendo al sistema un miglioramento nel modo in cui distribuire il carico di lavoro attraverso tutti i core del processore. Quindi, l'utente che dispone di un Nexus 6 aggiornato all'ultima versione, vedrai come il tuo dispositivo «vola» e naviga senza intoppi senza avere la percezione che il terminale stia impiegando del tempo per rispondere come prima.

Android 5.1

Quegli utenti che già hanno aggiornato manualmente il proprio smartphone ad Android 5.1 Lollipo senza dover attendere l'OTA da parte di Google, hanno notato i miglioramenti delle prestazioni. Ma questo non è l'unico miglioramento apportato dal team Android, ma anche un processo eseguito da Qualcomm per la gestione della batteria è stato disabilitato che a quanto pare ha scaricato la batteria del Nexus 6 e quindi il terminale avrà un miglioramento nel risparmio della batteria.

Come possiamo vedere, queste sono alcune delle piccole sorprese che sono apparse sotto il codice di Android 5.1, anche se in questo caso è solo per il Nexus 6. Ma sicuramente vedremo miglioramenti simili negli altri dispositivi, poiché I dispositivi di fascia alta con gli ultimi chip Qualcomm dovrebbero avere una migliore gestione della batteria. Ancora una volta, gli utenti Nexus sono i grandi beneficiari degli aggiornamenti Android, grazie al continuo lavoro degli sviluppatori di Mountain View per migliorare il sistema operativo.


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

3 commenti, lascia il tuo

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Actualidad Blog
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.

  1.   Gesù suddetto

    Ebbene, se prima attivava solo un core e ora li attiva tutti, andrà più veloce, sì, ma userà anche più batteria. Non so se ne valga la pena, considerando che non dovrebbe essere esattamente lento.

    1.    Anonimo suddetto

      Al contrario, avendo più core attivi per ottenere le stesse prestazioni c'è meno carico di lavoro per il processore quindi c'è meno consumo di batteria, un singolo core a 1Ghz non è lo stesso per un task che 2 a 600Mhz, la frequenza di clock influenza i consumi . Oggi un precessore attivo che non ha un carico di lavoro, il suo consumo è molto inferiore a qualsiasi schermo più grande di 4,5 pollici.

      1.    Gesù suddetto

        Immagino che dipenda dal case e dalla CPU. Gli stessi 2 core a 600 spendono meno di uno a 1 GHz, ma se sono 4 i numeri non vengono più visualizzati.

        Ma hey, sapranno che hanno costruito l'impianto per qualcosa.